Gilbert Kruft scultore

Gilbert-Kruft-scultore

La Recherche Humaine
di Gilbert Kruft

La Recherche Humaine è il tema della sua opera, in mostra a Bologna Palazzo D’Accursio dal 6 al 30 giugno 2020. Gilbert Kruft è nato il 21 luglio 1939 a Colonia. Ha uno studio di scultura dal 1955 al 1962 a Stoccarda, Colonia, Amburgo. Dal 1962 al 1968 ha vissuto in Francia, poi fino al 1973 nel Ticino, in Svizzera, e in seguito a Bologna, fino al 2015.

Le sculture di Kruft, che invadono con sicurezza e quasi determinano lo spazio stesso che le contiene, costringono l’osservatore – con la doppia lusinga dell’armonia formale e del fluire delle forme dall’occhio alla mente – a riflettere sulla complessità del proprio “lo”, sul proprio ineludibile bisogno di spiritualità e soprattutto a riconsiderare, con coscienza critica, i valori della società moderna. (Matelda Buscaroli)

Nella Recherche Humaine  Gilbert Kruft indaga l’essenza umana con un sapiente uso della tecnica della fusione a cera persa, e compone il suo lavoro come un unico discorso compiuto, articolato in sequenza cronologica e per approfondimenti, in cinque capitoli: il Visto, il Vissuto, il Meditato, l’Epilogo e la Conclusione.

Monografia su Gilbert Kruft

IL VISTO
IL VISSUTO
IL MEDITATO
EPILOGO
CONCLUSIONE

LA RECHERCHE HUMAINE